SOLECHESORGE

un segno

Il Risorto

è con noi

fino alla consumazione dei secoli.


Un segno?


E' con noi oggi

ad illuminare

gli occhi ottusi

che non vedono

le guerre,

le ingiustizie,

le prevaricazioni,

le disuguaglianze,

le atrocità politico-religiose,

gli abusi al creato.


Un segno?


Invece noi

ricostruiamo

storie di regni passati,

di (vane)glorie svanite,

di imperi culturali idolatrati,

di caste privilegiate.


Un segno?


E i popoli gemono.


Un segno?


Invece Dio

crea

e ancora

ossessivamente

vivifica la vita.


Il segno:

l'oltre.





s. daniele comboni

lunedì XXVIII del t.o.

10.10.2022

Vangelo

Non sarà dato alcun segno a questa generazione, se non il segno di Giona.

Dal Vangelo secondo Luca Lc 11,29-32 In quel tempo, mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire: «Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. Poiché, come Giona fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell’uomo lo sarà per questa generazione. Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li condannerà, perché ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone. Nel giorno del giudizio, gli abitanti di Nìnive si alzeranno contro questa generazione e la condanneranno, perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona».


Parola del Signore.


27 visualizzazioni