SOLECHESORGE

potete forse far digiunare gli invitati?


Precetti,

norme, preghiere,

riti e osservazioni:

digiunare da Dio.


Il banchetto è pronto

e rifiuto il pane.

Digiuno da Dio.


Il vestito è

ancora una volta nuovo

e indosso strappi.

Digiuno da Dio.


Il vino è

ancora una volta nuovo

e conservo muffe tossiche.

Digiuno da Dio.


Ancora una volta

la sovrabbondanza di Dio

mi da il tutto dell'inaudito Dio.


Lo sposo è fecondo

di nuova gioia.

Che faccio?

Pranzo con lui e perdo

l'osservanza e vivo la fede inattesa?


Digiuno, risparmio, conservo

e vinco la religiosità e

muoio nell'infedeltà alla gioia?




venerdì XXII del tempo ordinario

dmc 02.09.2022


Alleluia, alleluia. Io sono la luce del mondo, dice il Signore;

chi segue me avrà la luce della vita. (Gv 8,12) Alleluia.


Vangelo

Quando lo sposo sarà loro tolto, allora in quei giorni digiuneranno.

Dal Vangelo secondo Luca Lc 5,33-39 In quel tempo, i farisei e i loro scribi dissero a Gesù: «I discepoli di Giovanni digiunano spesso e fanno preghiere, così pure i discepoli dei farisei; i tuoi invece mangiano e bevono!». Gesù rispose loro: «Potete forse far digiunare gli invitati a nozze quando lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto: allora in quei giorni digiuneranno». Diceva loro anche una parabola: «Nessuno strappa un pezzo da un vestito nuovo per metterlo su un vestito vecchio; altrimenti il nuovo lo strappa e al vecchio non si adatta il pezzo preso dal nuovo. E nessuno versa vino nuovo in otri vecchi; altrimenti il vino nuovo spaccherà gli otri, si spanderà e gli otri andranno perduti. Il vino nuovo bisogna versarlo in otri nuovi. Nessuno poi che beve il vino vecchio desidera il nuovo, perché dice: “Il vecchio è gradevole!”».


Parola del Signore.




26 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti