SOLECHESORGE

perché tu non pensi secondo Dio

@solechesorge



Oggi Dio nasce e sceglie anche oggi di stare nel cuore di ogni uomo, di ogni donna:

centralità della chiesa.

Baricentro di dignità.

Tu sei il Cristo e dici che soffrirai e patirai, che sarai ripudiato e deriso, che morirai.

Come è possibile concepire che il Dio ineffabile e numinoso (R. Otto)

viva nella carne l’esperienza della carne?

Meglio relegarlo nel fantastico, allontanandolo dal reale.

Meglio rappresentare con anacroniste e dispendiose “liturgie” un mondo ormai disciolto e incomunicabile, accusando gli assenti di sordità, quando il linguaggio stesso non significa più vangelo ed evangelizzazione.

Va’ dietro a me, Satana!

Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini, povero Pietro e povero me!

Penso secondo gli uomini la divinità e non ascolto il Cristo che nel suo vangelo parla (è) umanità.

cfr Mc 8,27-35



XXIV domenica tempo ordinario

dmc 12.09.21

32 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

attenti