SOLECHESORGE

non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo ... tornò a casa sua giustificato

Aggiornamento: 23 ott

Questi, a differenza dell’altro, tornò a casa sua giustificato.

Che cosa ha sottratto al suo peccato per essere giustificato da Dio, a differenza di un uomo pio e corretto?

E poi ha smesso di essere pubblicano?

Ha smesso di peccare, ha promesso che non lo farà più?

La parabola non ce lo dice.

La parabola, meraviglioso Dio, ci dice che Dio l’ha amato così.

Piccolo o grande peccatore, in fondo al tempio, periferico anche al culto, è amato per amore.

Scelta controcorrente di Dio.


Si convertì?

Certamente colse che, per vivere, è necessario stare nella verità di una relazione, senza truffare.

Per vivere è necessario riconoscere il “tu”.

È necessaria la relazione con Dio e con gli altri.

Crescendo nella comprensione del noi.

Adultità.

Io sono se tu sei senso per me.



domenica XXX del t.o.

23.10.2022


Vangelo

Il pubblicano tornò a casa giustificato, a differenza del fariseo.

Dal Vangelo secondo Luca Lc 18,9-14 In quel tempo, Gesù disse ancora questa parabola per alcuni che avevano l’intima presunzione di essere giusti e disprezzavano gli altri: «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: “O Dio, ti ringrazio perché non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte alla settimana e pago le decime di tutto quello che possiedo”. Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: “O Dio, abbi pietà di me peccatore”. Io vi dico: questi, a differenza dell’altro, tornò a casa sua giustificato, perché chiunque si esalta sarà umiliato, chi invece si umilia sarà esaltato». Parola del Signore.


21 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti