SOLECHESORGE

non è possibile che un profeta muoia fuori di Gerusalemme - ecco la vostra casa è abbandonata a voi

La città della pace

ospita

tra le sue mura

i profeti.

Per ucciderli.

La pace fragile

nutrita

dal sangue di uomini

di pace potente e

di speranza certa e

di passione gentile.


Le case,

edificate per divenire

dimora del pellegrinare,

sono abbandonate

all'odio sovrano.

Anche la chioccia

non cura i suoi pulcini.

Chi entra muore.


Gesù entrò.


La tua casa

chi ospita oggi

o chi uccide oggi?


La pace del profeta

te lo chiede.


Impossibilità

possibile?



giovedì XXX del t.o.

27.10.2022

VANGELO Non è possibile che un profeta muoia fuori di Gerusalemme.


Dal Vangelo secondo Luca Lc 13,31-35

In quel momento si avvicinarono a Gesù alcuni farisei a dirgli: «Parti e vattene via di qui, perché Erode ti vuole uccidere». Egli rispose loro: «Andate a dire a quella volpe: “Ecco, io scaccio demòni e compio guarigioni oggi e domani; e il terzo giorno la mia opera è compiuta. Però è necessario che oggi, domani e il giorno seguente io prosegua nel cammino, perché non è possibile che un profeta muoia fuori di Gerusalemme”. Gerusalemme, Gerusalemme, tu che uccidi i profeti e lapidi quelli che sono stati mandati a te: quante volte ho voluto raccogliere i tuoi figli, come una chioccia i suoi pulcini sotto le ali, e voi non avete voluto! Ecco, la vostra casa è abbandonata a voi! Vi dico infatti che non mi vedrete, finché verrà il tempo in cui direte: “Benedetto colui che viene nel nome del Signore!”». Parola del Signore.





42 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

attenti