top of page

SOLECHESORGE

entrato di sabato nella sinagoga

Il Signore del sabato

entra nel suo riposo.

Entrato nella sinagoga,

la sua casa,

dove parla con la sua Parola,

dove cerca l'Adam

e gli chiede comunione,

amicizia,

dialogo,

condivisione,

vicinanza,

prossimità,

affetto,

cura.


L'uomo-adam,

posseduto da uno spirito impuro,

alla domanda d'amore

risponde gridando:

sei venuto a rovinarci?


Lo spazio sacro

diviene

luogo senza familiarità.

La sterilità della parola

detta

senza il cuore,

non riconosce più la voce

di chi l'ha pronunciata.


Allora Dio grida più forte

e urlando

il suo bisogno di dialogo

con l'uomo,

lo ama.


Nel suo sabato

il suo riposo.

L'amicizia con l'uomo.


martedì I del t.o.

10.01.2023



Alleluia, alleluia. Accogliete la parola di Dio non come parola di uomini, ma, qual è veramente, come parola di Dio. (Cf. 1Ts 2,13) Alleluia.


Vangelo Gesù insegnava come uno che ha autorità.

Dal Vangelo secondo Marco Mc 1,21b-28 In quel tempo, Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafarnao,] insegnava. Ed erano stupìti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi. Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui. Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!». La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regione della Galilea. Parola di Dio.


31 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page