SOLECHESORGE

avete portato via la chiave della conoscenza

Responsabilità grave,

sottrarre l'amore

per sostituirlo

con la durezza

del precetto.


Far sparire

dall'orizzonte umano

la materna fragilità dell'amare,

fonte di ogni incolpevole sbaglio.

Guai a voi.


Porre,

nel quotidiano,

la geometria dell'errore.

Altrui.

Guai a voi.


Calcolare gli spazi

come ambiti

in cui chiudere,

per precludere,

ogni libera profezia.

L'altrimenti di Dio.

Ovile aperto.


Quanti guai ancora

(dovremo)

subire

per divenire

figli e figlie

della vita?


Senza uccidere

annunciare Dio.


Che guaio!



giovedì XXVIII del t.o.

13.10.2022

Vangelo

Sarà chiesto conto del sangue di tutti i profeti: dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccarìa.

Dal Vangelo secondo Luca Lc 11,47-54

In quel tempo, il Signore disse: «Guai a voi, che costruite i sepolcri dei profeti, e i vostri padri li hanno uccisi. Così voi testimoniate e approvate le opere dei vostri padri: essi li uccisero e voi costruite. Per questo la sapienza di Dio ha detto: "Manderò loro profeti e apostoli ed essi li uccideranno e perseguiteranno", perché a questa generazione sia chiesto conto del sangue di tutti i profeti, versato fin dall'inizio del mondo: dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccarìa, che fu ucciso tra l'altare e il santuario. Sì, io vi dico, ne sarà chiesto conto a questa generazione. Guai a voi, dottori della Legge, che avete portato via la chiave della conoscenza; voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare voi l'avete impedito». Quando fu uscito di là, gli scribi e i farisei cominciarono a trattarlo in modo ostile e a farlo parlare su molti argomenti, tendendogli insidie, per sorprenderlo in qualche parola uscita dalla sua stessa bocca.


Parola del Signore.



39 visualizzazioni