top of page

SOLECHESORGE

altri settantadue

La Chiesa nascente,

sempre in crescita

esponenziale di alterità,

non di quantità.


Non settantadue

per numeri del potere,

non settantadue per caselle da riempire,

non settantadue per scranni da occupare.


Settantadue

per arrivare

in ogni angolo della terra

e sparire come lievito

nella vita di comunità

diverse.


"Fu nelle vie di questo Borgo che nuova cosa m’avvenne.

Fu come un vano sospiro il desiderio improvviso d’uscire di me stesso, di vivere la vita di tutti, d’essere come tutti gli uomini di tutti i giorni. Non ebbi io mai sì grande gioia, né averla dalla vita spero." (Umberto Saba)



santi timoteo e tito, vescovi

giovedì III del t.o.

26.01.2023





Alleluia, alleluia.

Lo Spirito del Signore è sopra di me:

mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio. (Cf. Lc 4,18)

Alleluia.


Vangelo

La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai.


Dal Vangelo secondo Luca

Lc 10,1-9


In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi. Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada. In qualunque casa entriate, prima dite: "Pace a questa casa!". Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. Restate in quella casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all'altra. Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: "È vicino a voi il regno di Dio"».

Parola del Signore.


29 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page